Semi di chia

62
4.77/5 ( 95% )
based on 60 ratings
Thanks!
An error occurred!

Semi di chia

Semi di chia

Semi di chia

I semi di chia sono prodotti da una pianta floreale ricca di proprieta’ nutrizionali, chiamata Salvia hispanica, della famiglia Labiatae, nativa del Guatemala e del Messico centrale e meridionale.
La tradizione locale, attesta che questa semenza veniva già coltivata in epoca pre-Colombiana dalle civiltà Azteche. Si tramanda che, i semi di chia fossero così pregiati da essere versati come tributo dalla popolazione ai regnanti di turno. La Salvia Hispanica, insieme all’amaranto, ai fagioli e al mais, era il cibo base della dieta delle popolazioni messicane, dei Maya e degli Aztechi in particolare. Nell’antichità il seme era considerato “magico” e la mitologia narra che gli Aztechi traessero dalle sementi la forza per affrontare e vincere le loro battaglie: in lingua maya i “semi di chia” assumono il significato di “semi della forza”! Chia semi ha proprieta’ benefiche, conosciute da tempo.

 

Per gli Aztechi i semi di Chia erano così importanti che le nazioni da loro conquistate avevano l’obbligo di pagare un tributo annuo di 4.000 tonnellate di sementi all’Impero Azteco! I Maya come gli Aztechi facevano larghissimo consumo dei semi di chia e conferivano ad essi una siffatta importanza da usarli anche nelle celebrazioni religiose come offerta propiziatoria agli dèi. Quando nel 1521 i conquistadores spagnoli invasero e conquistarono le terre Azteche, scatenarono la loro famosissima furia bruciando raccolti e riserve dei semi di Chia; H. Cortes ne vietò la coltivazione in loco soppiantandola con quella del frumento, dell’orzo e delle carote, per paura degli influssi magici di questa semenza e per soddisfare le richieste delle popolazioni Europee. Della ben nota furia dei conquistadores si salvarono solo il mais e i fagioli coltivati dagli Aztechi e pertanto, la semenza sparì dalla circolazione, sopravvivendo solo in piccole zone disseminate fra le montagne del Messico e del Guatemala. Contemporaneamente al divieto di coltivare i semi di Chia in Messico, gli spagnoli importarono i semi di chia nelle loro terre, in Spagna, dove si sviluppò rapidamente grazie allle proprieta’ del terreno e al clima favorevoli.

I semi di Chia sono stati riscoperti nel 1991 grazie ad un programma di sviluppo avviato nell’Argentina del Nord, Colombia e Perù:  il programma si proponeva l’obiettivo di migliorare la salute umana, introducendo i semi di Chia nelle diete per le loro eccellenti sostanze e proprieta’ nutrizionali. La semenza è utilizzata in Messico e Guatemala  (anche sotto forma di farina), come fonte di nutrimento e per bevande nutrizionali.

Perché assume il nome di Salvia Hispanica?
Continua la navigazione per sapere dove sono coltivati, come si utilizzano, la loro posologia, e dove viene effettuata la vendita.
Per sapere come si utilizzano clicca su Come si utilizzano i semi di chia?
Vuoi scoprire dove viene effettuata la vendita? clicca su Vendita

Sicuramente una volta che avrai scoperto le proprietà nutrizionali dei semi di chia, sarai interessato a scoprire dove trovarli, dove comprarli o persino come utilizzarli nell’alimentazione di tutti i giorni; per tutto questo sulla colonna di destra puoi lasciare il tuo indirizzo email ed essere informato sulle novità dei semi in maniera non invasiva perché noi odiamo lo spam. Vuoi ricevere un coupon sconto per acquistare o comprare questo alimento? Vuoi sapere dove comprare le confezioni di chia ad un prezzo inferiore? Prendi adesso il tuo coupon